Rollato

rollatostretto

Officine della Cultura
con il contributo della Regione Toscana e del Ministero della Cultura

ROLLATO

di e con Paolo Giovannucci

collaborazione ai testi Sarah Sammartino
ringraziamento particolare a Marco Angelilli
musica elettronica dal vivo Stefano De Angelis

rollato

Questa storia l’ho scritta in rima
per ricordarla meglio e per fare prima.
Parla di un uomo,
uno come tanti,
pieno di dubbi e di rimpianti.

Superati i cinquant’anni un uomo, incapace di vivere il presente, cerca di capire le ragioni che lo hanno portato ad isolarsi da un mondo in cui fa sempre più fatica a riconoscersi. È stata una scelta consapevole o indotta?
Prova così a ripercorrere la sua vita. Ne uscirà un percorso a tappe. Ogni tappa un capitolo, ogni capitolo una storia che avrà come protagonista una donna sempre diversa. Cosa avrà capito alla fine di questo percorso? Avrà imparato, per lo meno, a respirare?
È un flusso di coscienza che mi piace definire “pop”, in rima, condita da un pizzico di ironia. Si passa dallo spoken word al teatro canzone, attraversando, forse, anche la musica indie italiana. Tutto questo accompagnato da musica elettronica suonata dal vivo.