TESTA DI RAME

Teatro Verdi - Monte San Savino
venerdì 30 novembre 2018 | 21:15
testa-di-rame-ph-francesca-nicolosi

Stagione Off

TESTA DI RAME

di Gabriele Benucci e Andrea Gambuzza
regia Omar Elerian
con Ilaria Di Luca e Andrea Gambuzza
elementi scenografici Stefano Pilato
ambienti sonori Giorgio De Santis
disegno luci Maria Cristina Fresia
costumi Adelia Apostolico
maschere Emidio Bosco
produzione Acab/Orto degli Ananassi

A Livorno, nel 1945, i palombari erano eroi della porta accanto. Il loro compito era recuperare relitti e munizioni dal fondo del mare per ricostruire il porto e cancellare i segni della guerra. Erano marinai di terra, con una donna ad aspettarli a casa e sirene pronte ad incantare le giornate al largo. Non Scintilla. Scintilla è legato a Rosa come una conchiglia al suo fondale, come il mare alla terra che lo contiene e lo muove. E Rosa non è una Penolope, ma una donna vigorosa che lo tiene legato a sé con la forza e la naturalezza del vento di libeccio. Con il linguaggio proprio del teatro di narrazione, i due monologhi di Benucci e Gambuzza ci raccontano le paure e le passioni di un uomo e una donna messi innamorati l’uno dell’altra, la durezza della vita, la profondità schietta di due persone vere che, dalla tempesta che tutto frantuma, riescono a salvare un rapporto d’amore viscerale, come un palombaro con il suo tesoro.