Il Toscana Gospel Festival a Bucine nella sua prima tappa in provincia di Arezzo


Il Toscana Gospel Festival a Bucine nella sua prima tappa in provincia di Arezzo

Venerdì 17 dicembre 2021 ore 21.15 – Bucine – Teatro Comunale

NATE BROWN AND ONE VOICE

Finalmente il Toscana Gospel Festival ritorna anche in provincia di Arezzo. Venerdì 17 dicembre 2021 alle ore 21.15 al Teatro Comunale di Bucine la prima tappa aretina del festival.

Dopo la pausa 2020, dovuta alla Pandemia Covid, il Toscana Gospel Festival riprende il suo cammino e si appresta a celebrare la 25ma edizione. L’organizzazione di Officine della Cultura, in collaborazione con Regione Toscana, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e Autismo Toscana, ha predisposto un cartellone di tredici concerti, che si concluderà, come da tradizione, il 1 gennaio 2022, il tutto nel pieno rispetto della sicurezza degli artisti e del pubblico con l’applicazione delle norme anticontagio.

La prima città aretina ad ospitare il Gospel sarà Bucine dove protagonista sarà la corale di Nate Brown and One Voice proveniente da Washington D.C. L’evento è organizzato in collaborazione con Diesis Teatrango.

Il coro è diretto da Nate Brown ed è composto da cinque coristi selezionati dalla sua grande corale che conta oltre venticinque elementi: la “Nate Brown & Wilderness” uno dei cori gospel più apprezzati e seguiti in America.

Nate Brown ha frequentato il Duke Ellington College of Music di Washington ed ha contribuito al successo della Duke Ellington Jazz Band, con la quale si è esibito in tutto il mondo. Ha calcato i palcoscenici di festival prestigiosi come il Festival Jazz di Marciac in Francia suonando insieme a musicisti di livello internazionale come Wynton Marsalis, Roy Hargroove, Tony Terry, Tyron Powell, Ketter Betts e altri. Nate si è occupato del Music Ministry nella chiesa Battista per cinque anni, periodo in cui ha dimostrato di essere anche un grande insegnate, portando il gruppo gospel di bambini alla vittoria del primo premio della Kellog’s Gospel Competition. Attualmente Nate ha la direzione musicale della First Baptist Missionary Church e fonda il Gentle Giant Music Minestries.

Ingresso € 12 / ridotto € 10.
Informazioni: 3714130749 – info@diesisteatrango.it. Il programma del Toscana Gospel Festival è su: www.toscanagospelfestival.net.

Questa edizione del Toscana Gospel Festival segna anche l’avvio di un sodalizio molto importante che va oltre la musica e lo spettacolo; si tratta della collaborazione con Autismo Toscana e il Coordinamento Toscano Associazioni per l’Autismo, che raggruppa 16 associazioni di genitori di persone autistiche di tutta la Toscana. Sarà l’occasione per far conoscere un universo, quello dell’autismo, spesso ancora avvolto da diffidenza ed esclusione sociale. Migliaia di ragazze e ragazzi, donne e uomini che la società ha deciso di mettere ai margini per le loro caratteristiche neurotipiche, ma che hanno aspirazioni, talenti e potenzialità come tutti noi. L’organizzazione, con la collaborazione delle associazioni, affiancherà ai concerti una campagna di informazione e sensibilizzazione costruendo anche momenti di integrazione con i musicisti americani, una galleria di colori, intensità e sfumature quante sono quelle dei disturbi dello spettro autistico.

La musica gospel è la più antica forma di musica popolare americana si va dai toni morbidi di Sam Cooke alle acrobazie canore di Kirk Franklin. Con questo festival il Gospel riabbraccia il suo pubblico e torna alla sua più antica funzione di musica inclusiva e di aggregazione dove tutti, abili e non, sono chiamati a partecipare alla festa anche solo battendo le mani o cantare a squarciagola. Il Toscana Gospel Festival racconta questa storia leggendaria di una musica nata dalla sofferenza e diventata simbolo di rinascita. Storia iniziata nel XIV secolo, quando donne e uomini liberi africani si ritrovarono sbattuti in un continente lontano come schiavi e che oggi trova in Toscana la sua dimensione ideale.

Dopo Bucine il festival prosegue sabato per Sansepolcro, poi Arezzo e così fino al 1 gennaio 2022.

Il Toscana Gospel Festival è un progetto di Officine della Cultura in collaborazione con Regione Toscana, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e Autismo Toscana e con il contributo di Unicoop Firenze e Caffè River. Realizzato infine con il sostegno e la collaborazione dei Comuni di Arezzo, Bucine, Calenzano, Castelfranco Piandiscò, Chiusi, Cortona, Fucecchio, Marciano della Chiana, Montepulciano, Prato, San Giovanni Valdarno, Sansepolcro, Torrita di Siena. Partner organizzativi Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Fondazione Guido d’Arezzo, Pro-Loco Torrita di Siena, Diesis Teatrango, Fondazione Orizzonti, Teatrino dei Fondi.