Fucecchio accoglie il Toscana Gospel Festival al Nuovo Teatro Pacini


Fucecchio accoglie il Toscana Gospel Festival al Nuovo Teatro Pacini

Martedì 28 dicembre 2021 ore 21.15 – Fucecchio – Nuovo Teatro Pacini

JP & THE SOUL VOICES Il cuore della Florida per il Toscana Gospel Festival

Il Gospel del sole della Florida sarà protagonista a Fucecchio nel Nuovo Teatro Pacini martedì 28 dicembre 2021 alle 21.15. In scena JP & The Soul Voices, una delle corali più apprezzate del Sunshine State, la Florida, per l’arrivo nel Valdarno fiorentino del Toscana Gospel Festival, il progetto a cura di Officine della Cultura realizzato in collaborazione con Regione Toscana, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America, Autismo Toscana e, per l’occasione, il Teatrino dei Fondi.

Il leader e fondatore del gruppo, “JP” Polk è un pastore e musicista gospel con esperienze in ambito nazionale e internazionale. Nel 2006 forma il gruppo chiamato “Voices of Life” che poi prenderà il nome definitivo di JP & The Soul Voice nel 2012. Insieme a sua moglie Zelda, altra magnifica voce, e al suo gruppo, è chiamato con regolarità ad esibirsi nei grandi resort circostanti l’area di Disney World, dove viene notato le leggende del gospel quali Donnie McClurkin e Yolanda. The Soul Voices porta in Europa un repertorio unicamente gospel, dove il grande sound soul della tradizione del sud degli Stati Uniti si fonde agli spiritual e alle sonorità più moderne di questo genere. John Polk è un grande entertainer, oltre che voce, ed è capace di coinvolgere il suo pubblico creando un’atmosfera di grande festa e gioia.
Questa edizione del Toscana Gospel Festival segna anche l’avvio di un sodalizio molto importante che va oltre la musica e lo spettacolo; si tratta della collaborazione con Autismo Toscana e il Coordinamento Toscano Associazioni per l’Autismo, che raggruppa 16 associazioni di genitori di persone autistiche di tutta la Toscana.
Sarà l’occasione per far conoscere un universo, quello dell’autismo, spesso ancora avvolto da diffidenza ed esclusione sociale. Migliaia di ragazze e ragazzi, donne e uomini che la società ha deciso di mettere ai margini per le loro caratteristiche neurotipiche, ma che hanno aspirazioni, talenti e potenzialità come tutti noi. L’organizzazione di Officine della Cultura, con la collaborazione delle associazioni, affiancherà ai concerti una campagna di informazione e sensibilizzazione costruendo anche momenti di integrazione con i musicisti americani, una galleria di colori, intensità e sfumature quante sono quelle dei disturbi dello spettro autistico.
Con questo festival il Gospel riabbraccia il suo pubblico e torna alla sua più antica funzione di musica inclusiva e di aggregazione dove tutti, abili e non, sono chiamati a partecipare alla festa anche solo battendo le mani o cantare a squarciagola.
Il Toscana Gospel Festival racconta questa storia leggendaria di una musica nata dalla sofferenza e diventata simbolo di rinascita. Storia iniziata nel XIV secolo, quando donne e uomini liberi africani si ritrovarono sbattuti in un continente lontano come schiavi e che oggi trova in Toscana la sua dimensione ideale.

Ingresso: I settore € 18 – ridotto € 16; II settore € 15 – ridotto € 13. Le riduzioni si applicano a: minori di 26, maggiori di 65 anni, soci Unicoop Firenze.

Prevendite presso Fucecchio: biglietteria del Nuovo Teatro Pacini – 0571540870 – info@nuovoteatropacini.it; dal lunedì al venerdì ore 9 > 18, sabato e domenica ore 16 > 20. Il programma del Toscana Gospel Festival è su: www.toscanagospelfestival.net.

Il Toscana Gospel Festival è un progetto di Officine della Cultura in collaborazione con Regione Toscana, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e Autismo Toscana e con il contributo di Unicoop Firenze e Caffè River. Realizzato infine con il sostegno e la collaborazione dei Comuni di Arezzo, Bucine, Calenzano, Castelfranco Piandiscò, Chiusi, Cortona, Fucecchio, Marciano della Chiana, Montepulciano, Prato, San Giovanni Valdarno, Sansepolcro, Torrita di Siena. Partner organizzativi Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Fondazione Guido d’Arezzo, Pro-Loco Torrita di Siena, Diesis Teatrango, Fondazione Orizzonti, Teatrino dei Fondi.