A Marciano della Chiana il gospel canta italiano con il Revolution Gospel Choir


A Marciano della Chiana il gospel canta italiano con il Revolution Gospel Choir

Domenica 26 dicembre 2021 ore 21.15 – Marciano della Chiana – Torre di Marciano

REVOLUTION GOSPEL CHOIR by PRATO GOSPEL SCHOOL

Domenica 26 dicembre, a Marciano della Chiana, evento speciale del Toscana Gospel Festival con il concerto firmato “Gospel from Italy” grazie alla straordinaria esperienza della Prato Gospel School. L’appuntamento è fissato presso la Torre di Marciano con inizio alle ore 21.15. Ingresso gratuito con prenotazione consigliata. A cura di Officine della Cultura in collaborazione con Regione Toscana, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e Autismo Toscana.
Info e prenotazioni presso Officine della Cultura ai numeri 057527961 – 3388431111 oppure scrivendo a biglietteria@officinedellacultura.org. Il programma del Toscana Gospel Festival è su: www.toscanagospelfestival.net.

Il “Prato Gospel School” ha debuttato nell’aprile 2009 grazie al forte impegno del M° Leandro Morganti, fondatore della prima scuola di Gospel della città di Prato. Già allievo del M° Nehemiah H. Brown (USA), il direttore ha approfondito la propria formazione con due lunghi periodi di studio a Los Angeles negli Stati Uniti, ed a Londra, avendo occasione di entrare direttamente in contatto con il Gospel delle “chiese nere” e con alcuni degli artisti Gospel contemporanei più affermati a livello mondiale. Gli allievi della Prato Gospel School sono un gruppo affiatato ed omogeneo, che accompagna il pubblico in un viaggio attraverso la “musica nera”, abbracciando un arco di tempo che va dal periodo della deportazione degli schiavi africani in America, fino ai giorni nostri. Ogni performance del coro cerca di coinvolgere il pubblico in un’esperienza sia musicale che emotiva il più possibile autentica e nel rispetto della spiritualità che è racchiusa dentro questa musica così coinvolgente, ed è diretto ed accompagnato al pianoforte dal M° Leandro Morganti.
Dopo un inizio travolgente da tutto esaurito il Toscana Gospel Festival torna dunque a Marciano della Chiana, nella straordinaria cornice storica della Torre, con un appuntamento inedito a cui si aggiunge il sodalizio della XXV edizione del Festival con Autismo Toscana e il Coordinamento Toscano Associazioni per l’Autismo. Il Festival porta così avanti l’occasione per far conoscere al suo pubblico un universo, quello dell’autismo, spesso ancora avvolto da diffidenza ed esclusione sociale. Migliaia di ragazze e ragazzi, donne e uomini che la società ha deciso di mettere ai margini per le loro caratteristiche neurotipiche, ma che hanno aspirazioni, talenti e potenzialità come tutti noi.
L’organizzazione, con la collaborazione delle associazioni, sta affiancando ai concerti una campagna importante di informazione e sensibilizzazione costruendo momenti di integrazione con i musicisti americani, una galleria di colori, intensità e sfumature quante sono quelle dei disturbi dello spettro autistico.

Il Toscana Gospel Festival è un progetto di Officine della Cultura in collaborazione con Regione Toscana, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e Autismo Toscana e con il contributo di Unicoop Firenze e Caffè River. Realizzato infine con il sostegno e la collaborazione dei Comuni di Arezzo, Bucine, Calenzano, Castelfranco Piandiscò, Chiusi, Cortona, Fucecchio, Marciano della Chiana, Montepulciano, Prato, San Giovanni Valdarno, Sansepolcro, Torrita di Siena. Partner organizzativi Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Fondazione Guido d’Arezzo, Pro-Loco Torrita di Siena, Diesis Teatrango, Fondazione Orizzonti, Teatrino dei Fondi.